mercoledì, giugno 14, 2006

Intervallo I

Nel blog di Sistren e Chiari c'è un bel resoconto delle loro peripezie studentesche durante gli anni delle superiori.

E' giusto che, preso dal vortice dei ricordi, lo faccia anche io... senza ordine e senza continuità!

1. (3° anno) La sezione B, la più pericolosa, quella da cui vengono gran parte dei miei amici odierni, era famosa per varie cose: il lancio della colla stick sulla porta del bagno, la pratica della gigliottina alle penne con le finestre a scorrimento, l'uso di spillare le cose al sottitto e di fare i buchi al muro per vedere dentro al bagno delle ragazze. Ma una volta si superarono. Ero rapprensentante d'istituto e durante un'interrogazione di Chimica vennero a chiamarmi e andai nel bagno del primo piano, quello davanti alla 3° B. In quel bagno erano "adagiati" alle pareti kilometri di carta igienica che creavano un delizioso effetto di grotta carsica con tanto di stalattiti gocciolanti. Non scorderò mai la faccia del preside! Secondo me non era vandalismo, era arte concettuale!

2. (5° anno) Quando in 5 E cambiarono i cartelli di divieto di fumo e li sostuirono con una traduzione volgare. La preside Perla Fignon divenne per un giorno Pirla Mignott. Fu il delirio, gite sospese e rivoluzione delle classi. Ma quante risate che mi sono fatto al collettivo!!!

3. (4° anno) Marco che alla giornata della musica va al microfono e fa l'imitazione di Berlusconi e quella di Dio, gridando "Preside, sono Dio, faccia suonare questi ragazzi!!" improvvisando un coro angelico! Io gridavo dall'ultimo piano per dirgli che era un genio!

4. (1° anno) La distruzione delle macchinette delle merendine da parte di Max e Sasà che donavano merendine a ricreazione visto che erano riusciti a scassinare lo sportello e il sistema di rotazione!

5. (2° anno) Davidino che si lancia con una mossa di Kung-fu verso la sopraccitata macchinetta. Non si dimenticheremo mai le urla della vice-preside.

6. (4° anno) Quando come scatolone dei 100 giorni la 5° C passò con un ragazzino del primo tenuto in spalla e con la mano tesa a raccogliere le offerte.

7. (4° anno) Sempre la 5° C un giorno decise di usare una colonna di cartapesta di uno spettacolo teatrale come ariete sulla porta della loro classe. Li becco il vice-preside e li uccise.

8. (5° anno) Quando io e Marco passamo tutte le 5 ore ad incollare con lo scotch gli oggetti sul nostro banco e alla fine della 5° ora davanti alla professoressa di filosofia facemmo una dimostrazione pratica della possibilità di combattere la forza di gravità gridando "Questo lo brevettiamo". Espulsi dalla classe. In bagno a fumare.

9. (4° anno) Gita a Firenze. La distruzione del Museo della Tecnica. Rompemmo un aggeggio che ruotava e perdemmo una pallina di un esperimento di Galileo. La direzione disse che non aveva mai visto gente più indisciplinata. La sera vennero venne l'albergatore in camera mia e di Marco a lamentarsi della confusione. Quella notte esplose un pacchetto di cracker sulla mochette. La mattina successiva Marco succhiava le briciole da per terra e le sputava in un secchio mentre io lo tenevo per le gambe a mo' di carriola.

10. (1° anno) Gita in Russia. Sanpietroburgo. Hermitage. Io, Marco e Valentino che, invece di ammirare uno dei musei più belli del mondo, pattinavamo lungo i corridoi grazie alle pattine che ti davano ovunque in Russia. La professoressa voleva morire.

11. (Esami di MATURITA') Marco nel banco schiera una statua di Padre Pio di 30 cm, una statua della Madonna contenente acqua santa alta 30 cm e due rosari. Alla vista di ciò, la vicepreside, nonchè nostra professoressa di chimica, impazzisce.


Spero vi siate divertiti...io mi sono divertito un sacco in quei 5 anni!!!

11 commenti:

IO ha detto...

anche se sarebbe da scriverti altro, e tu lo sai..... siccome sono davvvvero bbbbuona ti dico: BUONANOTTE TESORO...

sistren ha detto...

si, mi sono divertita..belle avventure :)
..ma le superiori servono anche a questo in fondo..anzi, principalmente a questo!!!

antonio ha detto...

Rammento a tutti che io ero uno dei protagonisti della classe B ed il babbao si è scordato di quando abbiamo chiuso la professoressa di chimica in bagno o quando abbiamo bagnato con il liquidator la professoressa di filosofia!
Quella classe era da espellere tutta...Si pensi che io ho preso tre ammonizioni ma ,a differenzqa del calcio, non sono stato espulso, chissa perchè? Poi si mautra..ma che spettacolo!

Zezzy ha detto...

Madò, che bello!!!!

Ma io bado di più ai contenuti che alla forma, e comunque il blog "cool" già ce l'ho.

Per Antonio:
a leggere il tuo commento sembrerebbe che tu in passato fossi un teppistello da 4 soldi...
Ma facci il piacere, sii sincero e realista, brutto nanerottolo dalla spalla sbilenca! (Ti voglio bene lo stesso però)

Nanako ha detto...

Ma dei geni! La vostra è arte! Cavolo! io la sto finendo la scuola! Che tristezza...
...Mi sa che all'esame di maturità porterò anche io le statue della madonna e padre pio..

MonstruM ha detto...

Beh, le statuette sono servite, siamo stati tutti promossi...cmq in bocca al lupo per gli esami!

juliet ha detto...

hahahaha... maddò ma che compagni hai??? in confronto da me non succede mai niente!!! :(((

kiss
juliet

Antonio ha detto...

Si vede che zezzy non c'è stato in classe con me. Io boicotto la sua saccenza inutile ed ignorante.

MonstruM ha detto...

Boni, boni, state bboni....vai Demo!

chiari ha detto...

bello sto post! mi ha fato troppo ridere il lancio della colla e le grotte in bagno...

Rob ha detto...

IO DIFENDO ZEZZY E LA SUA PRESUNTA "SACCENZA INUTILE ED IGNORANTE" A SPADA TRATTA. PER UN MONDO PIU' CACACAZZI!