martedì, aprile 11, 2006

Atto VII


Ieri Chirac ha ritirato la Cpe (la legge sul contratto di primo impiego).
Questa decisione è dovuta soprattutto alla larghissima mobilitazione di piazza da parte dei sindacati, della sinistra e dal mondo studentesco.

Parlo di quest'ultimi perchè sono vicino a loro, culturalmente e socialmente. Ovvero sono anch'io un universitario.
La Sorbona si è rifatta avanti, come non si vedeva dal 1968. E non solo lei. In tutta la Francia le università e gli studenti, diretti dalla Confederazione Studentesca e dall'UNL hanno deciso di dire basta, come avremmo bisogno qui in Italia. Vi risparmio tutta la storia dei Cpe, sappiate soltanto che questi contratti erano molto simili a ciò che abbiamo in Italia.

Ma sono significativi i numeri. Il 68% dei Francesi era d'accordo con i manifestanti. 50 delle 80 sedi universitarie sono state occupate o chiuse addirittura dai rettori. 3 milioni di persone in piazza a Parigi il 28 marzo.

I numeri molte volte non sono che aria ma a volte rendono chiara la portata dell'evento. Non si vedeva una mobilitazione del genere da decenni ed è una vittoria che dovrebbe far riflettere tutti.
Soprattutto i non Francesi.


Questa mattina, seppur non mia la vittoria, mi sono svegliato con un sorriso.
Qualcosa può senpre cambiare, anche se non siamo in Francia.

15 commenti:

sistren ha detto...

mioddio..ci sarei stata volentierissimo la in mezzo..pure qui..pure qui..ma perchè da noi i giovani ste cose non le fanno??? perchè se ne sbattono tutti?
non è forse cosi pure da noi? da noi il precariato forse non esiste?

MonstruM ha detto...

Effettivamente...

ma alla mobilitazione di piazza di quest'autunno, quando tutta la Sapienza si è mossa, sembrava che qualcosa dovesse cambiare...

sistren ha detto...

studi li?

MonstruM ha detto...

Si, Arti & Scienze dello Spettacolo.

Infatti parlo sempre di cinema, pure nel post precedente.

P.s. vedi i film che consiglio e poi fammi sapere se ti piacciono!!!

:)

sistren ha detto...

io volendo farei qualcosa inerente le scienze politiche..solo che devo lavorare per pagarmela e vado quindi molto a rilento..vabbè :)
bello quello che studi tu, si si..a me è sempre interessato il doppiaggio invece..

MonstruM ha detto...

Beh...chi va piano va sano e va lontano e poi ti mantieni da sola ed è molto importante.

Ho un mio amico che fa doppiaggio...io mi interesso perlopiù di montaggio.

:D

sistren ha detto...

wow!

MonstruM ha detto...

Eheheheheh

citandoti, mi emoSSiono!

Zezzy ha detto...

Spero che tu abbia ragione, ma io credo che il risultato elettorale sia l'ennesima conferma della scrsa coscienza del popolo italico.
Ma che credibilità abbiamo all'estero?
Hai ragione quando mi scrivi che dovremmo farci governare da Francia (però mi stanno sul cavolo i francesi) o dall'Etiopia (grande battutona!!!).
Approfondirò il mio pensiero nelle sedi più appropriate (il mio blog).


P.s.
noto con piacere questo scambio culturale tra te e sistren...

sistren ha detto...

oh oh oh, si fa sarcasmo qui..

anche se non abbiamo fatto discorsi aulici e profondi non credo ci fosse bisogno della battutina....

Zezzy ha detto...

Ma non era una "battutina"...
Era solo per dire!
non volevo assolutamente essere malizioso, scherzavo semplicemente!

sistren ha detto...

ah..allora scusa :)

MonstruM ha detto...

Boni, boni, state boni...vai Demo!

sistren ha detto...

ahahah..terribile, quel saccente di Costanzo :)

.allienato ha detto...

A dimostrazione di cosa può fare la folla che non accetta ingiustizie

bravi raga